• medical@baiweb.it
  • (379) 1756080 - fax 0364 1911035

I rimedi

I rimedi

COSA FARE

  • Seguire corsi di rilassamento e meditazione (es. yoga): la disfunzione erettile, infatti, è spesso aggravata da stati d’ansia e stress, pertanto il rilassamento può favorire l’erezione
  • Se necessario perdere peso: l’ obesità può predisporre un paziente alla disfunzione erettile 
  • Utilizzare eventualmente il preservativo od altri metodi anticoncezionali sicuri: un simile comportamento riduce l’ansia e il timore di contrarre malattie trasmissibili sessualmente.
  • Parlare apertamente con la partner del problema: nella coppia, la comunicazione è fondamentale per affrontare insieme qualsiasi tipo di disturbo, compresa la disfunzione erettile
  • Se necessario, seguire una terapia di coppia
  • “Allenare il piacere sessuale”: gli esercizi di Kegel possono favorire l’erezione e controllare l’eiaculazione.
  • Praticare sport costantemente: l’ esercizio fisicosembra ricoprire un ruolo fondamentale nel controllo dell’erezione, dato che aumenta il flusso sanguigno, diminuisce lo stress ed aiuta a mantenere il peso ideale.
  • Agopuntura: alcuni pazienti trovano rimedio per la disfunzione erettile sottoponendosi all’agopuntura
  • Quando la disfunzione erettile crea serie difficoltà nella relazione di coppia, si raccomanda di sottoporsi ad accertamenti medici più approfonditi per comprendere quale causa vi si ponga alla base: 
    • valutazione ematochimica generale con dosaggio del testosterone e della prolattina
  • iniezione intracavernosa di farmaci vasoattivi
  • ecocolordoppler penino
  • cavernosometria
  • cavernografia dinamica 
  • arteriografia selettiva dinamica delle arterie peniene

COSA NON FARE

  • Tabagismo, alcolismo e sedentarietà: questi tre elementi aumentano il rischio di disfunzione erettile; pertanto i pazienti soggetti a tale disturbo dovrebbero astenersi dal fumo e dall’alcol, dedicandosi alla pratica di esercizio fisico regolare
  • Consumare pasti abbondanti: specie prima di un rapporto, un pranzo od una cena troppo abbondanti potrebbero impedire od ostacolare l’erezione, in particolar modo nei pazienti predisposti
  • Modulare la posologia di un farmaco senza il consulto medico. Nonostante alcuni principi attivi possano effettivamente ostacolare il mantenimento dell’erezione (es. farmaci per la cura del cancro alla prostata o per l’ ipertrofia prostatica), si raccomanda di discutere sempre col proprio medico prima di modificare la posologia o sospendere l’uso di un farmaco potenzialmente responsabile di disfunzione erettile 
  • Non ammettere il disturbo: nascondere il problema dietro scusanti può causare gravi problemi alla relazione di coppia
  • Tossicodipendenza: l’abuso di droghe illegali può causare gravi disturbi nella sfera sessuale (es. disfunzione erettile, eiaculazione precoce

COSA MANGIARE?

  • Seguire una dieta sana e bilanciata: l’obesità costituisce un fattore di rischio per la disfunzione erettile
  • Consumare alimenti leggeri, specie prima del riposo notturno
  • Assumere alimenti ricchi di bioflavonoidi (limone, pompelmo, uva), utilissimi per il controllo degli impulsi eiaculatori. La disfunzione erettile e l’eiaculazione precoce sono due disturbi maschili strettamente correlati
  • Il consumo di alimenti reclamizzati come afrodisiacipuò talvolta aumentare il desiderio sessuale e migliorarne la prestazione: asparagi, avocado, champagne, fico, mandorla, peperoncino, ostriche, molluschi, ecc.  

COSA NON MANGIARE?

  • Lo scarso controllo glicemico può favorire il diabete, la sindrome diabetica e la disfunzione erettile sono due fenomeni strettamente correlati, pertanto si raccomanda di ponderare il consumo di dolci
  • Evitare il consumo di alimenti di digestione difficile, come salse, fritture ed alimenti ricchi di grassi. (specie prima di un rapporto)
  • Limitare il consumo di alimenti ricchi in caffeina (caffè, cioccolato, cacato, bibite a base di cola, mate, guaranà) che con il loro effetto stimolante possono aggravare la disfunzione erettile, riducendo il tempo necessario per produrre lo stimolo eiaculatorio (quindi predisponendo all’eiaculazione precoce)

CURE E RIMEDI NATURALI

  • Anice (Pimpinella anisum)L.) → (presunte) proprietà afrodisiache
  • Ginseng (Panax ginseng) → migliora lo stato di benesserepsicofisico, aumenta il livello di serotonina nelle strutture cerebrali e aumenta i ACTH (specie se associato a ginkgo biloba); i saponosidi presenti inducono rilassamento dei vasi a livello penieno attraverso l’induzione della sintesi di NO, il rilascio di NO a livello del corpo cavernoso e la diminuzione del calcio intracellulare
  • Eleuterococco (Eleutherococcus senticosus) → proprietà adattogene, agrodisiache, stimolanti del sistema nervoso centrale, antidepressive, toniche generali
  • Maca andina (Lepidium meyenii Walp.) → proprietà afrodisiache, adattogene. Nota per le sue capacità di stimolare le energie sessuali
  • Yohimbina (Corynanthe yohimba): molecola alcaloide ad attività afrodisiaca.
  • Zafferano (Crocus sativus) → proprietà afrodisiache 
  • L-arginina la sostanza aumenta la produzione di ossido nitrico a livello neurone ed endoteliale.
  • L-citrullina: la sostanza viene convertita in arginina aumentando la produzione di ossido nitrico a livello neuronale ed endoteliale 

CURE FARMACOLOGICHE

  • Sostanze vasoattive: 
  • Sildenafil (Sildenafil Teba, Viagra, Revatio, Vizarsin)
  • Vardenafil (Vivanza, Levitra)
  • Tadalafil (Tadalafil Lilly, Cialis)
  • Terapia sostitutiva con testosterone (es. Testoviron depot)
  • Farmaci vasodilatatori (da somministrare per via intracavernosa o intrauretrale): 
  • Alprostadil o Prostaglandina PGE1 (Caverject, Muse)
  • Papaverina

PREVENZIONE

  • Seguire una dieta sana  e bilanciata
  • Eseguire con costanza gli esercizi di Kegel: il dominio del muscolo pubococcigeo nel maschio predisposto a disfunzione erettile permette di gestire l’erezione e le pulsioni eiaculatorie, posticipando l’orgasmo
  • Praticare sport ed esercizio fisico: la sedentarietà può predisporre un soggetto alla disfunzione erettile 

TRATTAMENTI MEDICI E PARAMEDICI

  • Ristabilimento del circolo arterioso/blocco del circolo venoso mediante chirurgia vascolare
  • Terapie alternative: ayurveda, aromaterapia, omeopatia. 
  • Impianto di una protesi all’interno dei corpi cavernosi: protesi idrauliche gonfiabili e semirigide
  • Vacuum device: si tratta di dispositivi meccanici che sfruttano il vuoto originato da una pompa aspirante, rivelandosi efficaci nella cura per la disfunzione erettile
  • Terapia ad onde d’ urto (efficace e totalmente indolore)